Il perché di un nome

Constantine Hering (1800-1880)

“Impara a osservare, impara a dimostrare, impara a visitare il paziente, impara a scegliere il rimedio, impara ad aspettare, impara a sfruttare l’esperienza.” (Constantine Hering).

Il dott. Constantine Hering, conosciuto in America come “il padre dell’omeopatia”, fu uno dei più prodigiosi studiosi nel campo della medicina naturale complementare, da sempre fonte di ispirazione per la nostra azienda. Il suo accostamento alla omeopatia fu il frutto di una vera e propria conversione molto interessante, ed è grazie a lui che facciamo nostro quel processo che ci porta ad assumere un nuovo modo di pensare, senza escludere quello che già si conosce, ma semplicemente ampliandolo, rendendolo più chiaro e riuscendo così a collocarlo all’interno di una percezione più vasta, più dinamica e più profonda.

Hering ha dedicato gran parte del suo lavoro alla scrittura di numerosi articoli, monografie e libri. È stato caporedattore del “North American Homoeopathic Journal”, “The Homoeopathic News”, “The American Journal of Homoeopathic Materia Medica” e del Journal of Allentown Academy.
E’ riconosciuto come il più prolifico scrittore di omeopatia e la sua popolarità fu rapida e capillare.

Di lui rimangono le sue leggi e il suo approccio pragmatico alla scienza, dove trova minore spazio la filosofia ma dove viene privilegiata la sperimentazione, e soprattutto la pazienza e la meticolosità, e la voglia ardente di diffondere e insegnare le grandi scoperte dell’omeopatia.